Banca centrale cinese avverte rischio boom immobiliare

27 Aprile 2006

La banca centrale cinese, People’s Bank of China, ha avvertito che l’industria immobiliare sta assorbendo una quantità eccessiva del capitale del Paese, attirando l’attenzione del Governo. I prezzi degli immobili continuano ad aumentare, nonostante i tentativi del Governo di stabilizzare i prezzi. Secondo fonti della banca centrale, i prestiti delle banche cinesi per il settore immobiliare hanno toccato quota 3.07 trilioni di yuan (380 miliardi di dollari) alla fine del 2005, ovvero il14.84 % di tutti i prestiti in RMB da parte degli enti finanziari cinesi, l’equivalente del 16.75% del GDP nazionale nel 2005. Il Governo è preoccupato dal fenomeno immobiliare che a Hong Kong e in Giappone ha causato in passato effetti disastrosi sull’economia.

Lascia un commento