Carrefour mantiene il passo con l’espansione del mercato cinese

31 Maggio 2006

PECHINO: I clienti degli ipermercati Carrefour in Cina spendono una media di 110 yuan (13.8 dollari) per ogni visita, un dato significativo se moltiplicato per il numero dei consumatori del Paese.

Il secondo maggiore retailer globale, che recentemente ha dichiarato l’importanza di mantenere il passo con il mercato cinese in piena espansione, aprirà 20 ipermercati quest’anno, rispetto ai 14 del 2005, e ne progetta in totale 45 in Asia, 30 in Europa e 25 in America latina. In Cina Carrefour possiede 76 supermercati, di cui 7 creati nel 2006 e 13 in cantiere per quest’anno.

Con una crescita economica superiore al 9% annuo, il mercato del retail in Cina prevede di espandersi con un tasso del l8-10% annuo, pari a 2.4 trilioni di dollari entro il 2020. Per conquistarsi una fetta sempre maggiore del mercato locale del retail, le società straniere stanno aprendo in Cina sempre più negozi, spinte soprattutto dal rilassamento delle politiche cinesi nel settore. Infatti, Wal-Mart, il principale rivale di Carrefour, intende aprire 18-20 nuovi negozi in tutto il Paese nel 2006.

Questa spinta espansionistica del retailer francese fa parte di una chiara strategia che ha portato la società a ritirarsi da Paesi come la Corea del Sud, dove non registrava sufficienti profitti, concentrando invece i suoi investimenti su mercati chiave quali quello cinese.

Servirà del tempo prima che il gruppo francese possa assumere una posizione leader nel mercato cinese — sostiene Jose Luis Duran, CEO del Gruppo Carrefour, tuttavia la società ha aperto più negozi in Cina in 10 anni che in Spagna e Brasile in 30 anni.

Carrefour ha registrato dei profitti pari a 2 miliardi di euro lo scorso anno in Cina, ovvero il 2% del guadagno totale del gruppo. Il retailer progetta anche l’apertura di quello che sarà il suo primo "supermercato verde" a Pechino, usando il 30% in meno di acqua e elettricità di quella usata attualmente presso i negozi Carrefour.

Ylenia Rosati

Lascia un commento