Cina-Giappone: accordo per ripresa dialoghi su gas

10 Maggio 2006

TOKYO: Pechino e Tokyo hanno finalmente raggiunto un accordo per una ripresa dei colloqui alla fine di questo mese, per discutere dello sfruttamento del gas nel Mar Cinese Orientale nonché dell’organizzazione di un meeting a livello ministeriale, nell’ennesimo tentativo di allentare le tensioni bilaterali.

L’accordo è stato raggiunto ieri, il terzo e ultimo giorno del dialogo strategico sino-giapponese tenuto a Guiyang, capitale della provincia cinese sud-occidentale.

Il tema scottante resta comunque la visita del premier giapponese, Junichiro Koizumi, al tempio di Yasukuni, simbolo del passato militarismo dell’Arcipelago, che continua a ferire i sentimenti della popolazione cinese e danneggiare le basi politiche delle relazioni tra i due Giganti asiatici, ha dichiarato Hu Jintao nel corso di una conferenza stampa.

I colloqui, annunciati ieri a Pechino, avverranno a Tokyo la prossima settimana e si discuterà principalmente dei diritti di sfruttamento dei giacimenti di petrolio e gas nelle aree contese del Mar Cinese Orientale.

I due Governi sono infatti in disaccordo sul posizionamento di una linea di demarcazione tra le loro Zone Economiche Esclusive.

Scarsi finora i progressi raggiunti attraverso le quattro tornate di discussioni, a partire da ottobre 2004, e anche quest’ultimo tentativo di dialogo potrebbe essere reso vano qualora Koizumi decidesse di vistare ancora il tempio.

"Deve andare. Se non lo facesse sarebbe percepito come il risultato di una pressione della Cina e ciò creerebbe dei precedenti completamente sbagliati", ha riferito Yoichi Shimada, professore di relazioni internazionali presso l’Università della prefettura di Fukui.

Ylenia Rosati

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link