Donne imam, una ‘rivoluzione’ tutta cinese

26 Giugno 2006

WUZHONG: Una rivoluzione silenziosa si sta scatenando in Cina, che vede sempre più donne musulmane assumere ruoli guida negli affari religiosi, qualcosa di finora inimmaginabile nei Paesi islamici.

A Wuzhong, nella provincia occidentale di Ningxia, c’è la più alta concentrazione di donne cinesi imam. Oltre 20 di loro gioca un ruolo cruciale nello svolgimento delle preghiere e nel consigliare le donne in questioni religiose, in questa città prevalentemente musulmana.

Wang Shan era un’infermiera quando nel 1985 ha deciso di approfondire il Corano e migliorare le sue conoscenze religiose.

"Inizialmente non intendevo diventare un imam, volevo solo imparare di più e migliorare il mio arabo", dichiara Wang che prosegue "tuttavia, dopo aver scoperto che molte donne nella mia città non conoscevano il Corano e avevano bisogno di una guida spirituale, ho preso la mia decisione, e sono diventata un imam."

Ciononostante, in qualsiasi altra parte del mondo i rari tentativi delle donne per diventare imam vengono duramente repressi. Nel 2004, una donna di quarant’anni è stata arrestata per aver fatto il sermone del venerdì a Bahrain. Al contrario, Wang Shan e un’altra donna imam, Jin Meihua, finora non hanno incontrato grosse resistenze da parte degli uomini e dal clero tradizionale.

Le prime donne imam in Cina sono comparse negli anni’50, poi tutto si è interrotto nel corso della rivoluzione culturale. La rinascita del loro ruolo è avvenuta proprio in questi anni, in concomitanza alla creazione di moschee solo femminili in diverse province della Cina occidentale. Si tratta di costruzioni a sé, sebbene alcune di queste sorgano vicine alle vecchie moschee dove pregano gli uomini, contrariamente alla tradizione in vigore nelle altri parti del mondo, secondo cui le donne sono autorizzate ad accedere alle moschee solo in alcuni posti o delle sale speciali sono allestite solo per loro.

Ylenia Rosati

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link