Hanoi e Phnom Penh: insieme con nuovi accordi di scambio

mappa vietnam

La firma di diversi accordi bilaterali assieme alle incertezze degli ultimi mesi tra Cambogia e Vienam, hanno dato nuova linfa ai rapporti tra i due membri ASEAN, i cui scambi totali hanno raggiunto nel 2008 1,7 miliardi di dollari. I recenti investimenti e gli accordi conseguiti potranno ulteriormente accrescere le relazioni bilaterali e i volumi di affari nei prossimi anni.

Cambogia e Viet Nam hanno visto una forte crescita negli ultimi anni nelle loro relazioni bilatereali, ma solo ultimamente la collaborazione tra i due paesi ha ricevuto una spinta significante. Il Viet Nam è al momento il decimo investitore starniero in Cambogia, così come il suo terzo partner all’interno dell’ASEAN e il sesto paese globale a livello di scambi commerciali.

Oltre a condividere 1.137 km di confine, i due paesi godono di ottime sinergie commerciali oltre a notevoli affinità culturali. Da questo emerge un vasto potenziale per poter beneficiare insieme di una crescita congiunta.

Le relazioni tra i due paesi sono rimaste congelate sino al 2007, anno del primo patto bilaterale Cambogia-Viet Nam con decorrenza 2007-2015 e mirato ad espandere le reciproche relazioni commerciali. Sempre nel 2007 gli scambi comuni ammontavano a 1,2 miliardi di dollari (+20% rispetto al 2006). Allora il Viet Nam esportava principalemente  macchine agricole, pesticidi, prodotti agricoli e petrolio, mentre dalla Cambogia grano, tabacco e prodotti tessili compievano il percorso inverso.

Nell’accordo (cui ne sono seguiti diversi altri negli scorsi due mesi) ha data il via al lancio di nuove zone speciali di traffico, si parla di un investimento congiunto di 100 milioni di dollari, con l’intento di supportare oltre al traffico commerciale, anche occupazione ed economia locale. Il progetto, la cui ultimazione è prevista nel 2015 ha il fine ultimo di dare lavoro a circa 10.000 persone e di ragiungere un volume complessivo di affari di circa 2 miliardi di dollari l’anno. A questo Cambogia e Viet Nam ne affiacheranno degli altri.

La collaborazione tra i due paesi, già membri ASEAN può portare indubbi vantaggi ad entrambe le parti in un processo di crescita congiunta. Vicine, in un’area dal grande potenziale di sviluppo, le due economie potrebbero dar vita ad un traffico reciproco di 7 miliardi di dollari nel 2015.

Lorenzo Riccardi – Dottore commercialista, Shanghai
lr@rsa-tax.com – RsA Asia

Lorenzo Riccardi

Informazioni su Lorenzo Riccardi

Insegna fiscalità asiatica presso Shanghai Jiao Tong ed è Adjunct Associate Professor alla Xian Jiao Tong Liverpool University. Si è specializzato in fiscalità internazionale all'IBFD di Kuala Lumpur e nel 2016 ha conseguito una borsa di studio per un progetto di dottorato di ricerca sulle economie del Far East presso Shanghai University. E’ segretario dell’Associazione degli Accademici italiani in Cina ed e’ stato ammesso come International Associate dell’American CPA Association, membro di Australia CPA, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti, del Registro dei Revisori in Italia e International Affiliate dell’Hong Kong Institute of CPAs. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ha ricoperto ruoli nella governance di istituzioni e gruppi societari, tra cui Giorgio Armani, Trussardi e Pomellato. E' socio dello Studio di consulenza RsA (www.rsa-tax.com), specializzato in Asia e paesi emergenti e ha ricoperto ruolo di Board Director della Camera di Commercio Italia-Vietnam, della Camera Italiana in Cina e di Chief Representative di Unimpresa a Shanghai. Ha pubblicato per Il Sole 24Ore Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam, per Maggioli Editore cura le guide dei paesi dell’Asia Orientale e per Wolters Kluver è il responsabile della banca dati Asia. E’ membro del comitato scientifico di Corriere Asia e Fiscalità Estera. Per l’editore Springer cura una collana di testi su temi in ambito contabile e fiscale legati alla Cina e i suoi testi sono stati pubblicati in lingua italiana, cinese, portoghese ed inglese. Contatti: Website / LinkedIn

Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link