Il “sogno toscano” sbarca in Oriente

21 Giugno 2006

SHANGHAI: Debutto con gli occhi a mandorla per "Tuscany Dream", il film documentario di Wang Xiaoshuai coprodotto da Toscana Promozione. Il palcoscenico della pellicola sarà quello della nona edizione dello Shanghai International Film Festival, in programma nella città asiatica dal 17 al 25 giugno. Finito di girare lo scorso ottobre, l’opera rappresenta la Regione Toscana e la sua innovativa modalità di marketing e internazionalizzazione. Con il film si è voluto diffondere un modello affermato su un mercato in continua espansione come quello cinese, affidandosi ad un regista affermato in tutto il mondo (tra i suoi successi "Le biciclette di Pechino" e "Shanghai Dreams"). L’esordio allo Shanghai Film Festival è solo la prima tappa del tour di promozione della Toscana di Wang Xiaoshuai: a metà luglio "Tuscany Dream" sarà proiettato a Kunming, capoluogo della regione dello Yunnan, nell’ambito del Big Screen Italy, rassegna di cinema per l’anno italiano in Cina; alla fine di settembre la pellicola arriverà a Pechino, nel corso della missione della Regione Toscana nel paese orientale. "Aiutare i miei concittadini ad entrare in sintonia con la Toscana – chiarisce Wang Xiaoshuai — è lo scopo di "Tuscany Dream". La Toscana è una terra che può dirci molto in merito a sostenibilità, conservazione e qualità della vita, che spero di contribuire a diffondere". Nel film compaiono i colori, i ritmi e le tradizioni delle città toscane, da Firenze a Pisa. Istantanee di vita toscana, nella speranza che si tingano di "giallo".

Stefano Santini

Lascia un commento