Las Vegas Sands offre 3.6 miliardi dollari per casinò di Singapore

30 Marzo 2006

SINGAPORE: Las Vegas Sands Corp., il gigante mondiale delle scommesse, ha annunciato oggi la sua offerta di 3.6 miliardi di dollari per la costruzione del primo ‘resort casino’ a Singapore, la cui apertura è prevista per il 2009. "Per dimostrare il suo interesse ed impegno ad incentivare il turismo a Singapore, Las Vegas Sands ha proposto di investire 3.6 miliardi di dollari per sviluppare The Marina Bay Sands, il resort più costoso finora mai proposto", ha dichiarato oggi la società. Quella di Las Vegas Sands Corp. è una delle quattro offerte finora sottoposte all’approvazione dell’ufficio del turismo di Singapore. Il suo rivale, MGM Mirage, ha fatto una proposta insieme al suo partner (per il 40%) di Singapore CapitaLand, mentre Harrah’s Entertainment Inc. ha fatto squadra con un altro partner locale, Keppel Land. Una quarta offerta è stata avanzata da Getting international e da Star Cruises Ltd., entrambi affiliati di Malaysia’s Genting Bhd. Secondo gli analisti, MGM sembrerebbe essere la favorita, ma è ancora tutto da vedere. Le proposte verranno valutate dal governo in base alla loro attrattiva turistica, al concetto e design architettonico e soprattutto portata degli investimenti. Il progetto sarà un resort integrato per giochi d’azzardo ma anche per hotel, teatri, musei, parchi a tema e strutture finanziarie. MGM e Harrah’s hanno preferito non rivelare la portata della loro offerta. "Il casinò di Singapore assomiglierà più a Las Vegas che a Macao, se il progetto verrà affidato a MSM Mirage", ha riferito ieri il gigante americano delle scommesse. "Penso che Singapore spossa diventare più un modello di Las Vegas data l’ampiezza dei servizi proposti", ha sottolineato Lanni, la cui società ha presentato l’offerta insieme a CapitaLand. "Non vogliamo creare qui una seconda Las Vegas… così come non vogliamo trasformare Singapore in una Macao, non sarà solo un luogo di scommesse sui cavalli", ha aggiunto Lanni. Proprio lo scorso anno Singapore aveva abolito un divieto sui casinò, nonostante la forte opposizione interna, nel tentativo di promuovere il turismo locale.

Ylenia Rosati

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link