L’Asia al centro. Iniziativa privata rilancia Lodi e le province lombarde nella creazione del C.U.P.I.

Quando l’iniziativa degli operatori economici di un territorio richiamano la necessità di porre al centro la visione internazionale in prospettiva concreta per il rilancio di opportunità, relazioni e professioni ecco che nasce qualcosa di sostanza e di estesa utilità.

Con questa ambizione si affaccia in Lombardia il Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali, primo ente autonomo lombardo "voluto e costruito" da operatori di settore al di fuori di logiche politiche, istituzionali o anche solo corporative. Anzi la comprovata dimensione di stallo che accompagna la programmaticità d’agenda di enti pubblici o associazioni di categoria sui temi dello sviluppo economico nel dialogo di interdipendenza con i mercati esteri e delle opportunità da esso derivanti, ha spinto diverse voci con diretta e valida competenza di settore nel dare vita a qualcosa di concreto e dinamico nel suo genere, che dialoghi trasversalmente con quegli interlocutori di rilievo nel mondo professionale, culturale, commerciale e sociale che siano cosapevoli dell’importanza rivestita dal dialogo di cooperazione internazionale su scenari produttivi e di rilancio del territorio.

Asia rappresenta in questa prospettiva uno dei temi trainanti accanto alla promozione di eventi e opportunità di relazione per operatori del territorio in vista di Milano EXPO 2015. Il Centro il cui direttivo ha pubblicato un protocollo e un’informativa sostanziale sull’inaugurazione dell’attività per il 2014 direttamente dal sito www.cupiproject.wordpress.com nasce nel territorio della Provincia di Lodi ma con sostanziale operatività sull’area basso lombarda con intenzione di dialogo in una rete funzionale di coinvolgimenti.

L’Associazione Albergatori della Provincia di Lodi, accanto a due importanti imprese di costruzioni del territorio, Asian Studies Group una delle più importanti associazioni mutlidisciplinari specializzate su asia orientale, il coinvolgimento di consulenti e operatori attivi nelle relazioni con il Parlamento Europeo a Bruxelles e a Strasburgo, la sinergia con il Consorzio per l’Internazionalizzazione Lodi Export e altri operatori provenienti dal mondo della libera imprenditoria e dal mondo della cultura hanno sottoscritto un protocollo d’intenti e predisposto l’inaugurazione ufficiale dell’Organizzazione che avverrà il prossimo mese.

Fra i contenuti dell’agenda operative del CUPI si segnala la promozione di diversi progetti sostenuti poi da imprese del territorio: l’inaugurazione di un hub di co-working per l’internazionalizzazione di saperi, mestieri e professioni in ottica internazionale con sede in Lodi a pochi passi da Milano e dal cuore dell’EXPO. Il polo interamente realizzato con fondi e iniziativa privata ospiterà l’avvio sostenibile di start up anche a partecipazione estera e vedrà l’inserimento di operatori commerciali straieri in co.working professionale con giovani aziende italiane. Inoltre convenzioni con albergatori per il periodo EXPO nella valorizzazione di un percorso eno gastonomico che convogli interesse da parte di operatori e investitori esteri, piattaforma di matching B2b e consulenza all’internazionalizzazione per le imprese del Consorzio Lodi Export e formazione linguistica per inglese ma anche lingue orientali estesa per esercenti e società civile con un percorso di educazione all’internazionalità di saperi, ricerca e professioni. E’ prevista anche la realizzazione di alcuni eventi culturali che porteranno anche su territori considerati "di confine" fra cui Lodi,  la partecipazione di artisti internazionali accomunati da visione di condivisione di temi fra cui sviluppo sostenibile e cooperazione internazionale.

CUPI opererà come Ente no profit convogliando servizi di promozione, cultura, informazione e rete su prospettiva internazionale di servizi specifici erogati poi da imprese, professionisti e operatori economici dei territori coinvolti nel progetto. Ecco la finalità di spinta alla ripresa attraverso la libera iniziativa con interdipendenza dalle opportunità proveniente dalla relazione con l’estero promossa dal centro.

Sono molteplici anche le offerte di stage e internship retribuite che il Centro CUPI sta promuovendo per il 2014 sul proprio sito attraverso la colalborazione di associazioni ed operatori di settore. In particolar modo su China, India, Vietnam.

Asia al centro è uno degli obiettivi programmatici: dal 27 febbraio CUPI grazie al sostegno e ad un cultural /business tour sostenuto da Asian Studies Group, associazione che ha sostenuto la realizzazione CUPI, con diverse sedi in Italia, completerà una missione in Asia orientale toccando Giappone, Korea e Cina per la promozione della propria attività presentandola ad Associazioni, organizzazioni e operatori che incontreranno il ns mercato anche durante l’anno dell’EXPO.

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link