Nucleare: Tokyo critica accordo Usa-India

a cura di:

Archiviato in: in
23 Marzo 2006

TOKYO: Il ministro degli Esteri giapponese Taro Aso ha criticato l’accordo di cooperazione nucleare raggiunto recentemente da Usa e India. Queste critiche cozzano contro la posizione ufficiale finora espressa dal governo giapponese, fedele alleato degli Usa, che cerca di rafforzare i legami con l’India per controbilanciare l’influenza della Cina, sua grande rivale. Nel corso di un incontro con la commissione parlamentare, Aso ha detto di aver comunicato il suo punto di vista al segretario di Stato americano Condoleezza Rice quando l’ha incontrata la settimana scorsa a Sydney. "Ho detto a Rice che l’accordo sarà certamente criticato perché esso istituisce due pesi e due misure", ha detto il ministro, che ha chiesto a Washington di "fare attenzione a ogni influenza negativa sull’Iran e la Corea del Nord". Il Trattato di non proliferazione nucleare (TNP), concluso il 2 marzo tra Washington e New Delhi in base al quale gli Usa aiuteranno l’India a sviluppare un programma nucleare civile, e che deve essere ratificato dal Congresso americano, é stato criticato da più parti, tanto più che l’India non ha firmato il TNP. Alcuni giorni fa il segretario generale del governo giapponese, Shinzo Abe, aveva dato il benvenuto all’accordo americano-indiano, affermando che New Delhi condivide con il Giappone i valori di libertà, di democrazia e in materia di diritti dell’Uomo e di Stato di Diritto.

Ylenia Rosati