Singapore: settimana record per il mercato azionario

22 Giugno 2007

SINGAPORE: Esaltante momento per la borsa di Singapore, che nella seduta di giovedi ha chiuso con un nuovo record facendo assestare lo Straits Times Index a 3639,49 punti, con un rialzo complessivo dello 0,30%. Si tratta del quarto incremento messo a segno nel corso di questa settimana, solamente nella giornata di mercoledi si è registrata una leggera flessione dell’indice.

Le ragioni di tale fase estremamente positiva sono da individuare, in primo luogo, nella considerevole fiducia riposta dagli investitori in merito alla possibilità che nei prossimi giorni le maggiori imprese operanti sul territorio di Singapore rendano noti risultati estremamente positivi per quanto concerne il trimestre aprile-giugno.

A spingere in alto i titoli azionari di alcuni settori, inoltre, hanno contribuito fattori contingenti come l’ultimo rapporto stilato da Goldman Sachs, che ha previsto per il 2008 una crescita del mercato immobiliare a Singapore stimata tra il 15 ed il 20 per cento. A beneficiarne sono stati di conseguenza i comparti immobiliari e delle costruzioni, dove alcuni titoli (Tat Hong Holdings, Yongnam Holdings e Hong Leong Asia Ltd) hanno fatto segnare decisi rialzi.

Già la seduta di lunedi aveva mostrato segnali particolarmente favorevoli, chiudendo con un incremento dell’1,19%, legato in particolare all’affievolirsi dei timori tra gli investitori in merito ad un possibile rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti. Bene, in particolare, il settore immobiliare, con City Developments che ha guadagnato 0.40$ e SC Global Developments in rialzo di 0.35$, grazie al recente acquisto di un vasto complesso residenziale nei pressi della rinomata via commerciale Orchard Road. Nella stessa giornata, una nota diffusa dagli analisti di DBS Vickers ha invitato gli investitori ad una certa cautela, segnalando come i recenti timori inflazionistici non possono ancora ritenersi definitivamente sopiti, soprattutto in considerazione del costanto incremento del prezzo del petrolio.

Nonostante tali indicazioni, tuttavia, anche la giornata di martedi si è rivelata positiva ed ha visto lo Straits Times Index incrementarsi dello 0,16%. Nell’occasione, solamente i titoli bancari hanno fatto segnare una leggera flessione, mentre si sono messi in evidenza i titoli delle società elettriche e di trasporti (in particolare Singapore Airlines è cresciuta di 0.20$).

La piazza di Singapore ha tirato un pò il fiato solo nella seduta di mercoledi, quando il mercato ha fatto segnare una flessione dello 0,88%, da ritenersi tuttavia una fase fisiologica di assestamento dopo i rialzi dei giorni precedenti. In ribasso, in particolare, ancora una volta i titoli bancari, tra i quali si sono segnalati negativamente DBS, che ha perso 0.30$, e United Overseas Bank, in ribasso di 40 centesimi.

Fabio Grandin

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link