Turisti cinesi messi in guardia da Isole Salomone

24 Aprile 2006

In seguito a delle rivolte anti-cinesi sulle isole Salomone, il ministero degli Esteri cinese ha emesso in guardia i turisti cinesi affinché evitino la regione. La situazione resta tesa e c’è ancora la possibilità dello scoppio di altre rivolte. Gli atti di violenza sono iniziati nelle isole del Pacifico del sud lo scorso martedì, dopo l’elezione del premier Snyder Rini. Quasi 300 cinesi sono stati evacuati su aerei charter messi a disposizione da Pechino nel fine settimana.

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link