Vietnam e San Marino siglano trattato in ambito fiscale e pianificano accordo per promuovere gli investimenti

San Marino e la Repubblica Socialista del Vietnam hanno siglato un accordo per evitare le doppie imposizioni e per prevenire l’evasione fiscale.  La Convenzione è stata firmata a Roma giovedì 14 Febbraio presso l’ambasciata del Vietnam, tra il Segretario di San Marino per le finanze e per bilancio, Claudio Felici e il Vice Ministro delle finanze Vietnamita Truong Chi Trung.

La sottoscrizione dell’accordo rappresenta un passo importante nella collaborazione tra due paesi i cui rapporti commerciali e gli investimenti sono stati in precedenza limitati: Trung ha specificato infatti la propria intenzione a cooperare con la controparte nell’implementazione dell’accordo al fine di creare incentivi d’investimento in entrambi i paesi e una regolazione fiscale chiara e trasparente. Attualmente, infatti, è in corso tra i due Paesi una trattativa per la sottoscrizione di un accordo volto a promuovere e tutelare gli investimenti internazionali.

Felici ha inoltre specificato quanto tale convenzione, la diciassettesima in ambito di fiscalità internazionale, rappresenti una tappa importante per un paese di piccole dimensioni quale San Marino, sottolineandone il valore, in una fase di recessione economica mondiale, in cui è vitale incentivare gli investimenti esteri e la collaborazione internazionale.

Con un’area di 62 chilometri quadrati e una popolazione di 30.000 abitanti, San Marino e’ uno dei paesi piu’ piccoli del mondo. Membro delle Nazioni Unite, la Repubblica di San Marino ha sviluppato relazioni bilaterali con la maggior parte dei Paesi stranieri, con una particolare attenzione nei tempi recenti al continente asiatico, che registra i più alti tassi di crescita del prodotto interno lordo, stimolando lo sviluppo dell’economia globale.

Il Vietnam, con un’estensione geografica di 127.844 kilometri quadrati e una popolazione poco inferiore a 100.000.000 di abitanti, ha siglato 62 accordi in materia fiscale e costituisce una delle economie emergenti più interessanti in Asia Orientale.

Lorenzo Riccardi – Dottore commercialista, Shanghai
lr@rsa-tax.com – RsA Asia

Lorenzo Riccardi

Informazioni su Lorenzo Riccardi

Insegna fiscalità asiatica presso Shanghai Jiao Tong ed è Adjunct Associate Professor alla Xian Jiao Tong Liverpool University. Si è specializzato in fiscalità internazionale all'IBFD di Kuala Lumpur e nel 2016 ha conseguito una borsa di studio per un progetto di dottorato di ricerca sulle economie del Far East presso Shanghai University. E’ segretario dell’Associazione degli Accademici italiani in Cina ed e’ stato ammesso come International Associate dell’American CPA Association, membro di Australia CPA, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti, del Registro dei Revisori in Italia e International Affiliate dell’Hong Kong Institute of CPAs. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ha ricoperto ruoli nella governance di istituzioni e gruppi societari, tra cui Giorgio Armani, Trussardi e Pomellato. E' socio dello Studio di consulenza RsA (www.rsa-tax.com), specializzato in Asia e paesi emergenti e ha ricoperto ruolo di Board Director della Camera di Commercio Italia-Vietnam, della Camera Italiana in Cina e di Chief Representative di Unimpresa a Shanghai. Ha pubblicato per Il Sole 24Ore Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam, per Maggioli Editore cura le guide dei paesi dell’Asia Orientale e per Wolters Kluver è il responsabile della banca dati Asia. E’ membro del comitato scientifico di Corriere Asia e Fiscalità Estera. Per l’editore Springer cura una collana di testi su temi in ambito contabile e fiscale legati alla Cina e i suoi testi sono stati pubblicati in lingua italiana, cinese, portoghese ed inglese. Contatti: Website / LinkedIn

Lascia un commento





Asia Digest
Ricevi aggiornamenti a cura dei Blogger di Corriere Asia

OK Proviamo ;) 
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link