Borsa, nono giorno positivo a Mumbai

5 Settembre 2007

MUMBAI: Con la chiusura in rialzo di ieri sera la Borsa di Mumbai realizza una serie positiva di nove sessioni, culminate con il raggiungimento dei 15.465 punti grazie ad una seduta marginalmente migliorativa rispetto all’apertura (+ 0,28%, 43,35 punti). Tradotto in termini percentuali, significa che dal 24 Agosto ad oggi la Borsa ha recuperato poco meno del 10%, e tradotto in termini temporali significa anche che a Mumbai non si registrava una serie di sedute positive consecutive così lunga da quasi nove mesi.

Quella di ieri è stata una giornata di negoziazioni relativamente poco movimentata, nonostante la volatilità che sta contraddistinguendo in queste settimane Mumbai e le altre piazze asiatiche, con una buona performance dei titoli farmaceutici, del cemento, della tecnologia e dell’energia. In evidenza Reliance Energy, best performer con un guadagno di quasi il 6%, seguito da Cipla (+ 4,45%) e Grasim Industries (+3%). Tra i finanziari bene HDFC, tra i farmaceutici anche Ranbaxy Laboratories.

Più convinto era stato invece il rialzo lunedì: in apertura di settimana il Sensex aveva guadagnato 103,45 punti, grazie a una ripresa guidata soprattutto dagli Investitori Istituzionali Domestici (DII), mentre hanno assunto posizioni a breve quelli stranieri.

Poco da dire sulle ultime sedute di agosto. Venerdì 31 il Sensex guadagnava quasi 200 punti dopo la pubblicazione della notizia che il Pil indiano ha assunto un ritmo di crescita del 9,3% durante il primo trimestre dell’anno fiscale (da aprile a giugno), grazie anche alle ottime prestazioni del settore manifatturiero.

Come spesso accade l’andamento del Nifty è stato del tutto similare a quello del collega della BSE: chiusura di agosto in rialzo di oltre 51 punti, apertura di settimana sopra di 10,75 e la seduta di ieri, con un rialzo marginale dello 0,10% (4,5 punti).

Dalle prossime sessioni di borsa si attendono conferme sulla resistenza di questa nuova scalata verso i 16.000 punti, confidando in una ritrovata vena ottimistica dei mercati azionari del subcontinente.

Roberto Rais