Cento di questi giorni

a cura di:

Archiviato in: in
2 Febbraio 2007

FUKUOKA: Sono entrambi giapponesi l’uomo e la donna più vecchi del pianeta. È da tempo noto che in Giappone esiste una altissima concentrazione di ultracentenari. Altrettanto noto è che le donne sono più longeve degli uomini, e non solo in Giappone.

Yone Minagawa è in assoluto la persona più vecchia al mondo. Nata nel 1893, ha compiuto 114 anni il 4 gennaio e ha involontariamente scalzato in testa alla classifica della lunga vita Emma Tillman, americana e ultima persona vivente della classe 1892, deceduta il 28 gennaio. La signora Minagawa è sopravvissuta al marito e a 5 figli, ma ha una grande famiglia di discendenti che hanno festeggiato l’evento. È ancora lucida, scherza, mangia regolarmente e legge il giornale.

Tomoji Tanabe, nato il 18 settembre 1895, è la persona di sesso maschile più anziana, ma secondo il Gruppo di Ricerca sulla Gerontologia, che si occupa del fenomeno dei centenari, ci sono oltre 30 donne più anziane di lui. Il signor Tanabe ha avuto 8 figli, 25 pronipoti e 50 bisnipoti.

L’altissima aspettativa di vita dei giapponesi, oltre 85 anni per le donne e oltre 78 per gli uomini, pare dipenda da una dieta molto equilibrata e povera di grassi, a base di riso e pesce. Alcuni alimenti come il tofu, il natto (fagioli di soia fermentati) e le alghe, sono al centro di roventi e controverse battaglie mediatiche e scientifiche per capire se siano o no elisir di lunga vita naturali. Sta di fatto che il paese del Sol Levante sta affrontando un rapidissimo incremento dei centenari e supercentenari, mirabili esempi di longevità oltre i 110 anni.

Secondo proiezioni delle Nazioni Unite, il numero degli ultracentenari giapponesi raggiungerà l’incredibile soglia del milione intorno al 2050.

Riccardo Cristiani