Chongqing, boom immobiliare: test per l’economia cinese

a cura di:

Archiviato in: in
13 Aprile 2006

CHONGQING: I tabelloni allineati lungo le strade che conducono dall’aeroporto al centro di questa metropoli situata nel sud-ovest della Cina annunciano già all’arrivo che il boom immobiliare che sta caratterizzando i questi anni le grandi metropoli cinesi è giunto anche qui, all’interno del Paese.

Questo scenario, a cui una volta si poteva assistere solo nelle città della Cina orientale quali Pechino e Shanghai, è il segno della profonda trasformazione che si sta verificando anche nelle città minori della Cina, grazie all’aumento dei guadagni e delle opportunità lavorative derivanti dal crescente investimento nelle industrie e infrastrutture.

Chongqing, centro di trasporti sul Fiume Azzurro dove un esercito di facchini, anche noti in cinese come "bangbang", portano i loro carichi su e giù per ripidi pendii, si sta rapidamente trasformando in un grande centro industriale e finanziario, sostenuto da investimenti di società straniere quali Ford e ABB.

Anche Il progetto delle Tre Gole si è rivelato vantaggioso per Chongqing.

Con 30 milioni di persone, 1/3 di cui vive nella città, la municipalità ha aggiunto 237 milioni di metri quadri di area residenziale e commerciale alle sue aree urbane lo scorso anno, circa il 40% in più del 2004.

Nei distretti urbani di Chongqing, i prezzi delle case sono saliti dell’8.5% nel 2005, 2,6000 yuan (324 dollari) per metro quadro, mentre i guadagni medi sono cresciuti dell’11%, 10,200 yuan, ovvero i prezzi sembrerebbero crescere più lentamente dei guadagni.

Secondo gli esperti, lo scenario emergente in queste città della Cina sud-occidentale, come Chongqing e Wuhan, è incoraggiante: prezzi abbordabili e un ragionevole bilancio tra domanda e offerta. Ciò si spiega col fatto che la domanda qui è prevalentemente locale, non c’è un gran flusso di denaro internazionale nel mercato immobiliare in queste città, rispetto a Shanghai o Pechino.

Le case a Pechino costano infatti una media di 6,776 yuan per metro quadro, stando alle stime statali, mentre i guadagni nella capitale si aggiravano intorno ai 17,700 yuan alla fine del 2005.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link