Cina alza il prezzo del petrolio

27 Marzo 2006

PECHINO: La Cina ha riferito che alzerà il prezzo del petrolio, per la prima volta in 8 mesi, per controbilanciare le perdite della raffineria, tuttavia dei sussidi verranno messi a disposizione delle comunità svantaggiate e dei settori del servizio pubblico (pescatori, contadini e imprese forestali). La Commissione statale della riforma e dello sviluppo, che regolamenta i prezzi energetici, ha riferito che i prezzi del gasolio aumenteranno fino a 37.5 dollari a barile, mentre il costo del diesel arriverà a 31 dollari a barile. La commissione ha riferito che i prezzi per il petrolio lavorato sono molto al di sotto della media prevista dal mercato internazionale. Ciò, afferma l’agenzia di stampa ufficiale "Nuova Cina" citando la commissione, "non aiuta le raffinerie cinesi nell’assicurare adeguati rifornimenti e nel migliorare l’efficienza energetica, piuttosto minaccia di danneggiare la stabilità dell’economia."