Cina, Banca dell’Agricoltura, responsabile condannato a morte per corruzione

a cura di:

Archiviato in: in
1 Agosto 2006

Un responsabile della Banca dell’Agricoltura, una delle più grandi banche pubbliche cinesi, è stato condannato a morte per delle accuse di corruzione per il valore di 15 milioni di yuan (1.87 milioni di dollari). Wen Mengjie, capo di un dipartimento della Banca, è stato condannato a morte questo mese per aver messo mano a 10.7 milioni di yuan versati da fornitori per acquisti di attrezzature e per aver preso 4.3 milioni di yuan dai fondi pubblici. La Banca dell’Agricoltura ha già licenziato quest’anno 64 impiegati e preso delle misure disciplinari contro altri 1300, in seguito alla scoperta di "irregolarità" per il valore di 51.6 miliardi di yuan (6.45 miliardi di dollari).

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link