In Cina brevetti solo agli stranieri

31 Gennaio 2007

PECHINO: L’agenzia di Stato Xinhua ha reso noto che lo scorso anno la Cina ha approvato 58.000 brevetti, di cui il 56,6% stranieri. Ben il 99% delle società cinesi non ha mai fatto richiesta di un brevetto e si trova costretta a pagare fino al 40% del prezzo totale del prodotto per l’uso di molte tecnologie. Da quando la Cina è entrata a far parte del WTO nel 2001, le società cinesi hanno pagato un miliardo di dollari in compensazioni proprio a causa di contese per i diritti di proprietà intellettuale con società straniere.