Cina, colpiti investitori stranieri del web

a cura di:

Archiviato in: in
31 Luglio 2006

La Cina sta rafforzando le limitazioni per gli investitori stranieri che operano servizi internet nel Paese e progetta la chiusura di quei siti che usano licenze in affitto. In una circolare della scorsa settimana, il ministero dell’Informazione ha ordinato alle società locali di telecomunicazioni di non vendere licenze agli investitori stranieri. Il ministero sostiene infatti che gli investitori bypassino i regolamenti emessi 5 anni fa e usino licenze condivise o prese in prestito così come nomi di domini e marchi di partner cinesi per offrire servizi online. Il ministero ha ordinato ai dipartimenti governativi di controllare i siti web esistenti prima del 1 novembre.