Cina: cresce la competitività nel mercato mondiale

11 Maggio 2006

PECHINO: Il grande gigante asiatico non è più il paese della rivoluzione proletaria, ostile ai consumi e chiuso agli investimenti privati. Con un prodotto interno lordo che cresce in media ogni anno del 7,5%, è oggi al diciannovesimo posto nella classifica mondiale dell’IMD’s World Competitiveness Yearbook 2006. Nel corso di un anno, la forte crescita economica ha fatto sì che competitività del paese avanzasse di ben 12 posizioni nella classifica mondiale.

Al primo posto permangono gli Stati Uniti, seguiti da Hong Kong e Singapore, mentre il Regno Unito domina la classifica dei paesi europei al ventunesimo posto. Altra sorpresa pare giungere dall’India che rispetto alla precedente classifica avanza dal trentanovesimo al ventinovesimo posto. Cina e India sembrano inoltre essere state capaci di gestire bene il rapporto crescita economica-efficienza governativa. La classifica IMD di quest’anno infatti, punta a valutare ogni paese sul risultato economico e sul rendimento del proprio governo.

A tal proposito il professor Pan Yue esperto di strategie economiche mondiali all’Università Centrale di Partito ha dichiarato che la competitività della Cina ed il potenziale di crescita da sempre sono stati molto chiari, quindi è grazie alla stabilità politica del paese se si è potuto realizzare uno sviluppo regolare dell’economia nazionale.

In meno di quindici anni la svolta politica ha segnato la Cina nella sua crescita economica sempre più rapida, trasformando questo paese, fino a poco tempo addietro egualitario e povero, nella sesta potenza maggiormente industrializzata al mondo.

Le diverse riforme e i programmi di opere pubbliche varati per sviluppare la potenziale economia, hanno arricchito il paese di sempre maggiori infrastrutture indispensabili per lo sviluppo economico. Con gli anni sono andate crescendo le capacità di risorse del paese e quindi gli investimenti delle multinazionali, non solo per le produzioni a basso costo, ma anche per attività qualificate nei diversi campi d’impresa.

Melinda Brindicci

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)