Cina esplora giacimenti di uranio in Niger

a cura di:

Archiviato in: in
18 Luglio 2006

Il Niger ha autorizzato il rilascio di licenze ad un gruppo di società cinesi per esplorare giacimenti di uranio, nella ‘caccia grossa’ del Colosso asiatico alle risorse strategiche e alle materie prime in Africa. La Cina, una delle economie in più rapida crescita al mondo, sta cercando di soddisfare le sue crescenti richieste energetiche espandendo il suo programma nucleare. Le licenze per l’esplorazione sono le prime per le società cinesi nel settore dell’uranio nigeriano. Il gruppo guidato dal China National Uranium Corporation (CNUC) cercherà l’uranio in due siti, Madaouela e Teguidda, nella regione dell’Agadez (nordest della capitale Niamey). Pechino ha lanciato un’offensiva diplomatica e commerciale negli ultimi anni per assicurarsi rifornimenti di materie prime dall’Africa e dall’America Latina, ricche di risorse minerarie. Il Niger, una colonia ex francese a sud del Sahara, ha notevoli riserve di uranio, la cui produzione si aggira intorno alle 3.000 tonnellate l’anno.