Cina: inquinamento fiume, 20mila persone senz’acqua

a cura di:

Archiviato in: in
20 Febbraio 2006

Oltre ventimila abitanti di Yibin, nella Cina occidentale, sono da quattro giorni senza acqua corrente a causa dell’ inquinamento del fiume Yuexi, così è riferito da gran parte della stampa cinese. I rifornimenti sono stati sospesi dopo che sostanze tossiche come la fluorite e l’ azoto sono stati trovate in grosse quantità nel fiume, dal quale proviene l’ acqua usata nelle case. "Sono quattro giorni che non possiamo farci una doccia e lavare i vestiti", ha dichiarato una donna di mezza età. L’ alto tasso d’ inquinamento del fiume, secondo un funzionario del locale ufficio per la protezione dell’ ambiente, potrebbe essere dovuto ad una fuga di materiale tossico da una vicina centrale elettrica. Fonti del Sepa – l’ organismo incaricato della lotta all’ inquinamento – affermano che dallo scorso novembre sono stati ricevute oltre 40 segnalazioni di incidenti "gravi" per le loro conseguenze sull’ ambiente.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link