Cina, la maggiore destinazione per servizi finanziari

22 Giugno 2006

La Cina è destinata a diventare la destinazione principale per le acquisizioni e investimenti dei servizi finanziari (M&A), riferisce un rapporto pubblicato dalla PricewaterhouseCoopers. Stando allo studio, il settore dei servii finanziari nella regione prevede di ottenere un maggiore impulso nei prossimi 5 anni, alimentato soprattutto dalle maggiori aspettative di una liberalizzazione del mercato. Con il crollo delle barriere in Cina, aumenta la minaccia di nuovi competitori e va perciò prestata più attenzione alle nuove tendenze di mercato e alle opportunità di acquisizioni e partnership strategiche, dichiara lo studio. Secondo il sondaggio, condotto su 130 senior executive nell’industria dei servizi finanziari in Asia, la Cina resta il target principale per le attività M&A nella regione. Il valore delle attività M&A inbound è aumentato dai 2.4 miliardi di dollari nel 2004 fino ai 15 miliardi di dollari nel 2005.