Cina, l’altro prezzo dell’AIDS

8 Giugno 2006

L’AIDS potrebbe costare alla Cina ben 40 miliardi di dollari nei prossimi 5 anni, a causa della diminuzione della manodopera per decessi o malattie, riferiscono le statistiche del ministero della Sanità. Oltre 2 miliardi potrebbero andare persi per la scarsa produttività nel settore agricolo. Le suddette cifre, sebbene già alte, ammontano a meno dello 0.3% del GDP del Paese stimato nei prossimi 5 anni. Erano 650 mila i malati di HIV in Cina alla fine dello scorso anno, sostiene uno studio congiunto condotto dall’Organizzazione per la Salute Mondiale e UNAIDS, pubblicato a gennaio. Circa 25mila persone sono morte di AIDS nel 2005 e 10mila di loro erano poveri contadini che hanno venduto il loro sangue negli anni’90.

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)