Cina limita produzione auto dal brand straniero

2 Giugno 2006

Il Governo cinese imporrà nuovi controlli per limitare la sovrapproduzione nella sua industria automobilistica in pieno boom, promuovendo i brand cinesi nonostante l’aumento degli investimenti esteri. In base alle nuove misure governative, le vendite delle società automobilistiche dovranno raggiungere l’80% della loro capacità produttiva prima di essere autorizzate a costruire nuove industrie. La Cina vanta il mercato automobilistico dal maggiore tasso di crescita al mondo e presto supererà il Giappone diventando il secondo maggiore mercato di auto globale. Questo spiega l’aumento degli investimenti da parte di società americane, europee e asiatiche in nuovi impianti in Cina. La Cina ha attualmente una capacità produttiva di 8 milioni di unità l’anno, una stima che prevede di raddoppiare entro il 2010. Ciononostante, solo 5.7 milioni di auto ‘made in China’ sono state vendute lo scorso anno.

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)