Cina, maggiore destinazione per studenti stranieri

12 Giugno 2006

Le stime emesse dal Governo cinese mostrano che la Cina sta diventando una delle mete più gettonate al mondo per quanto riguarda il settore educativo e occupazionale. Le statistiche pubblicate dal ministero dell’Educazione rivelano che nel 2005, 141mila studenti stranieri si sono recati in Cina, +27.28% rispetto al 2004, di cui 86.679 per studiare il mandarino. Tra le ragioni riferite dal Governo cinese per questo aumento, figurano non solo un ambiente politico più stabile, una rapida crescita economica, e una influenza internazionale, ma anche un adeguamento agli standard internazionali come nell’ambito delle assicurazioni mediche. Inoltre, il ministero del Lavoro ha mostrato che alla fine del 2005 oltre 150mila impiegati stranieri lavoravano in Cina, di cui il 70% presso società a investimento estero, di cui soprattutto dal Giappone, Repubblica di Corea, Singapore, Stati Uniti e Paesi europei. Secondo il ministero, la maggior parte degli stranieri lavora nei settori dell’high-tech, comunicazione e della finanza. Ci sono più di 500 multinazionali a Shanghai che danno lavoro ad oltre 40 mila stranieri.