Cina, nuove leggi per limitare acquisti immobiliari di investitori stranieri

a cura di:

Archiviato in: in
7 Luglio 2006

La Cina presto emetterà una politica che imporrà dei limiti agli stranieri e agli abitanti di Hong Kong, Macao e Taiwan nell’acquisto delle case nella Cina continentale in un tentativo di ridurre la speculazione nel ‘surriscaldato’ mercato immobiliare cinese. In base alla nuova legge, sarà possibile acquistare solo una o due proprietà residenziali. La Cina ha eliminato nel 2002 la separazione tra acquirenti di immobili locali e non, facendo della Cina uno dei pochi paesi tra i 187 membri del Fondo Monetario Internazionale a porre dei limiti sugli investimenti nel settore immobiliare. Gli investitori stranieri hanno acquistato un gran numero di progetti immobiliari a Shanghai, Pechino e Guangzhou quest’anno, contribuendo all’aumento dei prezzi delle abitazioni. Nel solo 2005, gli investitori stranieri hanno acquistato in Cina delle proprietà per il valore di 3.4 miliardi e 5.4 miliardi co-investiti in progetti edilizi.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link