Cina, passi avanti nelle relazioni con Taiwan

31 Maggio 2006

PECHINO: La Repubblica Popolare Cinese e l’isola di Taiwan, che al momento non hanno né voli diretti, né connessioni postali o navali, incrementeranno l’attuale limitato servizio di traghetto, a partire dal prossimo mese, al fine di aprire la strada a futuri legami.

He Shizhong, direttore dell’Ufficio Economico di Taiwan, ha riferito che i collegamenti inizieranno l’8 giugno, e saranno tra la sorvegliata isola Kinmen (nota anche come Quemoy, ndr) e la vicina città cinese di Quanzhou.

Pechino considera Taipei una propria provincia, e all’insegna dello slogan politico ‘un paese due sistemi’, non ha mai nascosto che prima o poi tornerà sotto la sovranità del continente, al pari di Hong Kong e Macao. I due paesi non hanno relazioni dal 1949, anno della fondazione della Cina popolare.

Taipei, nel 2001 ha deciso di aprire due piccole isole, Kinmen e Matsu, che vengono strettamente controllate e sono site però dal lato costiero cinese. I collegamenti sono con Xianmen e Fuzhou, che si trovano nella regione di Fuzhou.

Da quando si è verificata l’apertura si sono spostate più di 1.4 milioni di persone e quasi 4 tonnellate di merci sono state scambiate tra le due parti.

‘Nei cinque anni passati, l’operazione di contatto diretto tra Fujian, Kinmen e Matsu, ha dato prova di essere un’esperienza per creare un collegamento tra le due parti’, ha detto Hu Shizhong in conferenza.

Per evitare di offendere le rispettive sensibilità politiche, le navi viaggeranno con la bandiera della compagnia, in questo modo ‘si potrebbe aprire il commercio ad altri porti’, ha continuato Hu.

Va precisato che nonostante le barriere di incomprensione politica, dal 1978, allorquando la Cina di Deng Xiaoping, aprì al mondo, i mercanti taiwanesi hanno investito oltre 100 miliardi di dollari USA. Questa politica di apertura verso Pechino, potrà solo contribuire a rivitalizzare l’economia dell’isola. Colpita nel 1997 dalla nota crisi che colpì le ‘tigri’ del sud-est asiatico, l’isola non avrebbe potuto risollevarsi, se non aprendo a Pechino.

Marianna Sacchini

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)