Cina progetta missione esplorativa su Marte

a cura di:

Archiviato in: in
20 Luglio 2006

PECHINO: La Cina include tra i suoi progetti per l’esplorazione spaziale non più semplicemente missioni lunari ma anche su Marte.

La Cina è infatti alla ricerca della collaborazione internazionale per la realizzazione dei suoi programmi spaziali, dichiara Sun Laiyan, capo dell’Amministrazione Spaziale Nazionale, in occasione della 36esima Assemblea scientifica della Commissione per la ricerca spaziale.

Nei prossimi 5 anni, la Cina si concentrerà soprattutto sull’esplorazione lunare e su Marte, e prevede di lanciare la sua prima missione lunare già il prossimo anno, riferiscono i media statali.

La missione prevede un anno di orbitaggio attorno alla Luna per raccogliere quante più immagini tridimensionali ed informazioni possibili riguardo la superficie e l’ambiente lunare.

Il satellite, che secondo l’agenzia ufficiale ‘Nuova Cina’ ha a disposizione un budget di 1.4 miliardi di yuan (175 milioni di dollari), rientra in un progetto a tre fasi, approvato nel 2004, che prevede il lancio di una navicella lunare entro il 2012 e una missione per la raccolta di campioni di rocce entro il 2017.

La Cina studierà inoltre l’applicazione di nuove tecniche scientifiche per migliorare la qualità della vita sulla Terra. Aree chiave della ricerca includeranno anche astronomia e fisica del sistema solare, fisica spaziale e la possibilità della vita nello spazio.

Negli ultimi dieci anni la Cina ha investito nel programma spaziale oltre 900 milioni di yuan (90 milioni di euro).

Il programma spaziale cinese ha però sollevato anche delle preoccupazioni circa una possibile corsa spaziale agli armamenti, ma Pechino insiste che i suoi obiettivi sono del tutto ‘pacifici’.

La Cina è il terzo Paese ad aver inviato con successo un uomo nello spazio, attraverso le sue due missioni rispettivamente nel 2003 e nel 2005. Inoltre, invia regolarmente satelliti di ricerca come parte del suo ambizioso programma spaziale.

Ylenia Rosati