Cina, record di surplus commerciale in maggio

a cura di:

Archiviato in: in
13 Giugno 2006

PECHINO: Il surplus commerciale della Cina ha segnato un record di 13 miliardi di dollari in maggio, ma secondo gli analisti Pechino difficilmente risponderà con un apprezzamento più veloce dello yuan.

"Il surplus commerciale è soprattutto un problema strutturale e il semplice riaggiustamento del tasso di cambio non risolverà il problema", dichiara Wang Chuanglian, economista presso il Great Wall Fund Management a Shenzhen che aggiunge "I riaggiustamenti strutturali promessi dal Governo, quali la riduzione del tasso dei risparmi e la spinta al consumo interno, richiedono tempo per mostrare degli effetti".

Secondo Wang, il record di maggio, che ha battuto quello precedente di 12 miliardi di dollari raggiunto lo scorso ottobre, alimenterà il surplus commerciale fino a 140 miliardi di dollari, spingendo i critici americani a denunciare sempre più lo stato della valuta cinese ancora ‘slealmente’ sottovalutata.

"E’ improbabile che le autorità permettano un apprezzamento dello yuan così drasticamente, altrimenti le società locali finirebbero improvvisamente nelle ristrettezze", evidenzia Wang.

Anche secondo Tim Condon, a capo della ricerca sul mercato finanziario presso ING di Singapore, il surplus commerciale è di natura prettamente strutturale, conseguenza delle esportazioni massicce di macchinari e attrezzature per il trasporto del Paese, e la situazione non cambierà in poco tempo.

"Credo che la Cina, comparsa sul palcoscenico internazionale nel 2005 come un immenso esportatore di macchinari e attrezzature, stia semplicemente diventando sempre più competitiva in questo tipo di produzione", ha aggiunto.

Il surplus commerciale di maggio riflette una crescita annuale nelle esportazioni del 25.1%, e delle importazioni del 21.7%.

Ylenia Rosati