Cina riesamina legge su aborto

a cura di:

Archiviato in: in
26 Giugno 2006

In Cina è scattata una revisione delle leggi riguardo l’aborto, una pratica sempre più comune nel Regno di Mezzo a causa della politica del ‘figlio unico’. L’Assemblea Nazionale Popolare sta considerando l’applicazione di punizioni per gli aborti selettivi, fino a 3 anni di detenzione. Tuttavia, le autorità temono che delle misure più severe porterebbero solo ad un aumento della pratica a livello illegale. L’attuale squilibrio dei sessi in Cina ha raggiunto quota 119 ragazzi contro 100 ragazze, rispetto alla media mondiale, pari a 105 contro 100.