Cina: siccità nel Nordest, inondazioni nel Sud

a cura di:

Archiviato in: in
15 Giugno 2006

PECHINO: Mentre nel sud della Cina si lotta contro pioggia e inondazioni, i residenti nel nord-est stanno soffrendo la siccità.

Alla fine della scorsa settimana, una forte siccità ha colpito 10.4 milioni di ettari di raccolti, oltre la media per questo periodo dell’anno. L’83% dell’area interessata si trova nella Regione Autonoma della Mongolia Interna, nelle province del Liaoning, Jilin e dello Heilongjiang.

"Siccità qui significa che 7.34 milioni di persone e 6.75 milioni di capi di bestiame sono senza acqua", riferisce Zhang Zhitong, un funzionario dell’ufficio di Stato per il controllo delle acque.

Le statistiche indicano che circa 370 bacini idrici nella regione sono a secco, e 984mila ettari di campi nella Mongolia Interna non possono essere coltivati per carenza di acqua.

Oltre 60 città e contee nella provincia dello Heilongjiang stanno soffrendo degli effetti della siccità, contro i quali i Governi locali stanno spendendo oltre 730 milioni yuan (91.1 milioni di dollari) in misure preventive. Anche il ministero della Finanza contribuirà con dei fondi per le aree colpite. Nel frattempo, nel sud della Cina si prevedono nuove ondate di pioggia nei prossimi 10 giorni, sollevando timori circa futuri disastri, riferiscono i meteorologi.

Sono previste inoltre delle tempeste nella provincia orientale del Fujian, la zona più colpita, dove la stagione delle piogge prevede di durare fino al 25 giugno.

L’ultima di queste ondate di piogge torrenziali ha causato almeno 19 morti e 31 dispersi in una prefettura nella provincia del Guizhou (Cina sud-occidentale).

Ylenia Rosati