Cina, Sinopec approfondisce interessi petroliferi in Angola

a cura di:

Archiviato in: in
13 Giugno 2006

Sinopec, la maggiore società petrolifera cinese, ha acquisito delle quote presso dei complessi petroliferi in Angola, segnando un altro successo nella ricerca di maggiori fonti di carburante per il Gigante asiatico. I tre blocchi possiedono delle riserve pari a 3.2 miliardi di barili di petrolio e prevedono di incentivare la produzione per Sinopec fino a 100mila barili al giorno. Sinopec ha acquisito rispettivamente le quote del 27.5%, del 40% e del 20% presso i tre blocchi offshore, attraverso la sua joint venture con la società petrolifera nazionale dell’Angola, Sonangol Sinopec International, di cui possiede una quota del 75%. Non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sul valore dell’investimento, ma secondo delle fonti, Sinopec avrebbe offerto 2.4 miliardi di dollari per i tre complessi petroliferi. L’Angola ha superato l’Arabia Saudita e l’Iran come principali rifornitori di greggio per la Cina nel primo bimestre di quest’anno.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link