Cina, spesi 200 ml yuan per recupero reperti archeologici

a cura di:

Archiviato in
8 Giugno 2006

Le autorità cinesi hanno speso 200 milioni di yuan dal 2002, per rientrare in possesso di oltre 200 manufatti dall’estero, riferisce il giornale locale Wen Hui Bao. Secondo l’Unesco sarebbero più di 1.6 milioni i reperti archeologici cinesi sparsi nei musei del mondo.

Condividi
Condividi
+1
Tweet