Cina, stranieri devono dichiarare tasse

a cura di:

Archiviato in
31 Maggio 2006

GUANGZHOU: Gli stranieri che lavorano a Guangzhou dovranno dichiarare i dettagli delle loro tasse a partire dal prossimo mese. L’ufficio delle Tasse di Guangzhou, sempre più impegnato nella lotta all’evasione fiscale, metterà in pratica questa settimana un sistema per le imprese presso cui lavorano degli stranieri, che vedrà l’elaborazione di un file per ogni lavoratore straniero. La mossa deriva da un ordine da parte dell’amministrazione statale delle Tasse (SAT), che quest’anno richiede ai dipartimenti delle tasse locali di creare dei sistemi di informazione personale sugli stranieri. I funzionari riferiscono che il sistema servirà a monitorare e amministrare le tasse degli stranieri che lavorano a Guangzhou, rendendo vita dura a chi cercherà di evadere i pagamenti. In base a delle verifiche su società straniere e società locali che impiegano stranieri a Guangzhou, le autorità hanno raccolto imposte, ritardi nei pagamenti e multe pari a 36 milioni di yuan (4.5 milioni di dollari) nel 2005. L’economia del Guangzhou è "orientata verso l’estero" e la regione possiede oltre 1.600 imprese straniere.

Ylenia Rosati

Condividi
Condividi
+1
Tweet