Cina-Taiwan, trasporti fuori dall’agenda di Chen

a cura di:

Archiviato in: in
27 Luglio 2006

Il partito pro-indipendentista taiwanese ha infranto le speranze per la realizzazione di collegamenti diretti con la Cina, costringendo il presidente Chen Shui-bian a togliere la questione dall’agenda prevista per la conferenza sullo sviluppo economico sostenibile dell’Isola che inizia oggi. È stata rimossa anche una proposta per l’eliminazione delle restrizioni agli investimenti taiwanesi nel continente, limitati attualmente al 40%. Il presidente dell’opposizione, il Kuomintang, Ma Ying-jeou, ha riferito che il suo partito non parteciperà alla conferenza, dal momento che ha ignorato le voci crescenti di collegamenti diretti con la Cina, ma non si opporrà alla partecipazione degli altri membri.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link