Cina: un aiuto e un ostacolo per le società americane

a cura di:

Archiviato in: in
12 Luglio 2006

PECHINO: Gli Usa si interrogano sempre più sul loro rivale economico: la Cina.

Secondo gli esperti, le società e le industrie americane per sopravvivere dovranno reinventare se stesse prendendo in considerazione la Cina.

"Pechino è diventata un grosso giocatore nel mercato consumistico per rapidità e aggressività", sostiene Virginia Kamsky, direttrice dell’Istituto sulla Cina a New York. "La Cina mira ad avere delle proprie materie prime", spiega "è per questo che sta investendo nelle miniere e nei prodotti chimici."

Le cifre mostrano che lo scorso anno i beni che gli Usa hanno importato dalla Cina avevano un valore di gran lunga maggiore rispetto a quello dei prodotti che la Cina ha acquistato dagli Usa. Le uniche eccezioni sono rappresentate dai due giganti statunitensi Microsoft e Boeing che stanno ottenendo grossi successi in Cina, e che perciò vedono grosse opportunità nell’economia asiatica in pieno boom.

Tuttavia, la Cina è anche una minaccia per molte società americane, causando la chiusura di alcune sue industrie. Quello che un tempo era il centro della moda a New York è ora solo l’ombra di sé stesso, perché i suoi prodotti tessili non reggono più la competizione con le importazioni cinesi a basso costo che hanno ormai invaso il mercato americano.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link