Cina-Usa: eliminare la sfiducia strategica attraverso la comunicazione

24 Luglio 2006

PECHINO: Il vice-presidente della Commissione Centrale Militare (CPC), Guo Boxiong, ha terminato la sua visita di 5 giorni negli Usa facendo ritorno in Cina il 21 luglio.

La visita di Guo ha rappresentato la più importante azione diplomatica da parte delle forze militari cinesi nel 2006, segnando una nuova fase nelle relazioni militari sino-americane.

Attualmente, la frequenza degli scambi militari sino-americani non può ancora dirsi sufficiente.

Il gap commerciale ha ostacolato gli scambi militari e la cooperazione tra i due Paesi.

La Cina da parte sua, spera che gli Stati Uniti adottino un atteggiamento più egualitario in occasione del forum internazionale.

Restano tuttora profonde incomprensioni tra i due Paesi, che si riflettono nella famosa teoria della "minaccia militare cinese".

Gli Usa hanno criticato le operazioni delle forze militari cinesi per la loro "non trasparenza" e la Cina poiché "coinvolta in attività di spionaggio".

Dopo anni di scambi bilaterali, Cina e Usa hanno finalmente capito l’importanza dei seguenti principi: 1) il principio dell’indipendenza; 2) il beneficio comune; 3) la fiducia comune e 4) la comprensione reciproca.

Ora la questione di Taiwan sembra essere l’ostacolo principale negli scambi militari sino-americani. Gli Usa hanno ricordato, nel corso della visita di Guo, che "il Governo americano non intende cambiare la politica di ‘una sola Cina’ e si oppone al cambiamento unilaterale dello staus quo promosso dallo Stretto".

Negli ultimi anni, l’amministrazione Bush ha infatti cercato di non minacciare gli interessi della Cina mostrando moderazione e prudenza.

Per eliminare il sospetto tra i due Paesi, è importante incentivare gli scambi e soprattutto diversificare i canali di comunicazione.

Durante la visita di Guo negli Usa, le due parti hanno anche discusso la possibilità di costituire una hotline sino-americana tra i ministeri della Difesa dei due Paesi, per fornire una veloce comunicazione e promuovere la fiducia reciproca. Le due parti sono inoltre d’accordo nel tenere esercizi congiunti di soccorso marittimo.

Ylenia Rosati