Cina, Yahoo, processo tra poche settimane

a cura di:

Archiviato in: in
4 Luglio 2006

Yahoo (Cina), il secondo maggiore motore di ricerca del Paese, sarà citato in giudizio tra poche settimane. Circa il 90% della musica in Cina è illegale, con perdite che costano 400 milioni l’anno. Yahoo (Cina), gestita da Alibaba.com e da Yahoo Inc. per il 40%, fornisce sul suo sito web link ai siti di musica copiata illegalmente. Sette società – EMI, Universal, Sony BMG Music Entertainment, Warner Music Group Go East Entertainment, Gold Label Entertainment e Cinepoly Records — hanno intentato una causa civile lo scorso anno contro Baidu.com, il maggiore motore di ricerca cinese.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link