Cina-Zimbawe: accordo energetico

a cura di:

Archiviato in: in
13 Giugno 2006

Cina e Zimbawe hanno firmato un accordo energetico per un ammontare di 1.3 miliardi di dollari, per l’apertura di miniere di carbone e tre centrali termiche. L’accordo è stato siglato questo fine settimana in Cina dai responsabili dello Zimbawe e dai dirigenti del gruppo cinese China Machine-Building International Corporation (CMEC), in occasione della visita in Cina del vice presidente dello Zimbawe, Joyce Mujuru. Le miniere e le centrali termiche saranno localizzate a Dande, città a 200 km a ovest di Harare. Lo Zimbawe, entrato nel settimo anno di recessione con forti carenze di prodotti di base quali elettricità e carburanti, nonché isolato dai paesi occidentali per il trattamento dei diritti umani e il malgoverno, si è rivolto all’Asia. L’anno scorso, infatti, lo Zimbawe ha acquistato dalla Cina 9 aerei (3 civili e 6 militari) e 400 autocarri. La Cina si è impegnata anche nel fornire dei treni e rinnovare il sistema ferroviario del Paese, oltre ad un aiuto alimentare, dato che l’80% dei 13 milioni di abitanti del Paese vivono al di sotto della soglia della povertà.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link