Citic avvia negoziazioni per acquisto Nations Energy per 2 mld di dollari

6 Giugno 2006

China International Trust&Investment Corp (Citic) ha avviato le negoziazioni per l’acquisto del produttore petrolifero Nations Energy per circa 2 miliardi di dollari. La mossa fa parte della strategia cinese di incoraggiare le società locali ad espandersi all’estero e ottenere il controllo delle risorse che mancano al Paese per sostenere la sua rapida industrializzazione e urbanizzazione. CNOOC e la società madre di Petro China, China National Petroleum Corp, hanno anch’esse preso in considerazioni delle offerte alla Nations Energy. Nations Energy ha acquistato il giacimento petrolifero di Karazhanbas dal governo kazako nel 1997, aumentando la sua produzione da meno di 5mila barili al giorno nel 1999 ai 41mila dello scorso anno. Le sue riserve attuali superano i 400 milioni di barili.