Consumi da vip in Cina: l’abbonamento in piscina è la nuova tendenza

26 Marzo 2008

SHENZHEN: La piscina fa chic

L’abbonamento in piscina è l’ultima moda dei miliardari cinesi. Il settimanale Southern Metropolis analizza l’aspetto sociale della novità emersa da un sondaggio pubblicato su Hurun, una rivista di finanza e consumi.

Due anni fa, lo status symbol per i ricchi erano i viaggi all’estero. Secondo Hurun, nel 2007 gli ottocento ricchi al top della classifica possedevano nel complesso un patrimonio di 3.445 miliardi di yuan (più di trecento miliardi di euro), pari a circa il 16 per cento del prodotto interno lordo del paese. Oggi più del 5 per cento della popolazione cinese guadagnerebbe già più di 500mila yuan all’anno. Il 40 per cento dei ricchi intervistati da Hurun ha più di tre case, e il 70 per cento è ottimista sul futuro. Ma l’economia in forte crescita e la sete di guadagno hanno accelerato i ritmi di lavoro e aumentato la pressione sociale.

Così i più lungimiranti hanno rivolto uno sguardo al passato. Alcuni hanno cominciato a collezionare opere d’arte, mentre altri hanno sviluppato un’attenzione maniacale per la salute, preferendo il vecchio medico di famiglia alle cliniche moderne. Sempre più miliardari, infine ricorrono al relax di una piscina per ritrovare i ritmi tranquilli dei tempi andati. E una rilassante nuotata risulta più chic di un viaggio all’estero.

Stampa cinese, fonte ufficiale: Southern metropolis weekly