Corea del Sud: ‘niente aiuti al Nord finché non riprenderà negoziazioni’

a cura di:

Archiviato in: in
14 Luglio 2006

SEUL: La Corea del Sud sospenderà tutti gli aiuti alimentari al Nord finché il suo vicino non tornerà al tavolo delle trattative, ha dichiarato alla fine di una serie di colloqui ieri.

"Finora non sembrano interessati ad ascoltare, e ancor meno ad agire", riferisce l’assistente Segretario di Stato americano, Christopher Hill a Pechino aggiungendo, "credo che i cinesi siano confusi quanto noi".

Il meeting tra le due Coree è stato il primo, da quando Pyongyang ha scatenato l’allarme globale attraverso il lancio di 7 missili la settimana scorsa.

Nel corso dell’incontro Seul ha fatto pressione su Pyongyang per tornare alle negoziazioni e porre fine ai lanci missilistici, tuttavia il Nord non ha risposto se non chiedendo altro aiuto economico.

Abbandonando i colloqui, tenuti nella città sud-coreana di Pusan, la delegazione nord-coreana ha accusato il Sud di "imitare" la posizione americana avvertendolo che per questo sarà considerato responsabile per "le imprevedibili e catastrofiche conseguenze nelle relazioni tra le due Coree".

La Corea del Nord ha risposto alle dichiarazioni del Sud sostenendo che, "la sua politica militare promuove anche la sicurezza del Sud".

La Corea del Nord ha inoltre chiesto mezzo milione di tonnellate di riso in aiuti alimentari nonché, materie prime per l’industria leggera (calzature e tessile), tuttavia Seul ha dichiarato che "le discussioni riguardo gli aiuti alimentari sono fuori questione finché, non deciderà di tornare al tavolo delle trattative."

"Nessuno nel Sud crede che la vostra politica militare possa esserci di aiuto", ha dichiarato il ministro dell’Unificazione sud-coreano, Lee Jong Seok alla sua controparte nord-coreana, Kwon Ho Ung aggiungendo "se volete aiutare la nostra sicurezza, dovreste smettere allora di testare i vostri missili e porre fine al vostro programma nucleare."

La Corea del Nord, da parte sua, ha chiesto alla Corea del Sud di interrompere gli esercizi militari congiunti con gli Usa dal prossimo anno, in occasione del 7 anniversario dello storico summit tra le due Coree, tra Kim Jong-Il e il presidente sud-coreano Kim Dae-jung.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link