Corpo di volontari per proteggere la grande muraglia

a cura di:

Archiviato in: in
16 Febbraio 2006

La municipalità di Pechino creerà uno speciale corpo di volontari per controllare che turisti, coppiette e curiosi non rovinino la Grande Muraglia. Lo scrive oggi il quotidiano China Daily. Il corpo sarà formato da residenti dei villaggi vicini alla Muraglia che ne conoscono tutti gli accessi. La Grande Muraglia è lunga oltre seimila chilometri. Una sezione di dieci chilometri è aperta al pubblico e ha tre punti di accesso, un centinaio di chilometri a nord della capitale. Ogni anno la visitano più di dieci milioni di turisti cinesi e stranieri. Secondo il quotidiano, a Badaling, la sezione della Muraglia più vicina a Pechino, non rimane neanche una pietra senza un graffio o un’iscrizione. Yu Ping, vicedirettore del dipartimento per la salvaguardia dell’eredità culturale afferma che fino ad oggi solo una piccola parte della Muraglia è stata protetta in modo appropriato. La costruzione della Grande Muraglia fu iniziata nel 221 a.c. dai sovrani della dinastia Qin per fermare gli attacchi provenienti dal nord. Nel 1987 è stata iscritta dall’Onu sulla lista dei monumenti considerati "patrimonio comune dell’umanità".

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link