Economic Development Zones cinesi soggette alle riforme fiscali

a cura di:

Archiviato in
15 Marzo 2007

Le Economic Development Zones cinesi, che da oltre vent’anni attraggono consistenti investimenti stranieri, saranno soggette all’unificazione dell’aliquota sul reddito del 25% sia per le imprese domestiche che per le imprese straniere. Le società straniere nelle Economic Development Zones hanno sempre goduto di aliquote preferenziali, e, se la legge dovesse passare durante la prossima sessione parlamentare, sarà necessario trovare degli espedienti per mantenerealti gli investimenti stranieri.

Condividi
Condividi
+1
Tweet