Energie rinnovabili, fra sviluppo e implementazione. Desk Italiano al salone di Yokohama

a cura di:

Archiviato in: in

YOKOHAMA: Si inaugurera’ il 30 giugno 2010 la 5^ edizione di RENEWABLE ENERGY 2010 INTERNATIONAL EXHIBITION, manifestazione fieristica dedicata alle energie rinnovabili in programma per tre giorni presso il Pacifico Yokohama.

Il salone, organizzato da Japan Council for Renewable Energy (JCRE), Japan Photovoltaic Energy Association, SEMI e AIST (National Institute of Advanced Industrial Science and Technology) prevede la partecipazione delle principali aziende ed organizzazioni delle energie rinnovabili e la presentazione degli ultimi prodotti, tecnologie, servizi e informazioni nell’ambito della protezione dell’ambiente.

L’Istituto nazionale per il Commercio Estero sarà presente con un Desk Istituzionale per presentare istituzioni: Poli di eccellenza, Centri di ricerca e Aziende italiane del settore (GSE, Enea, Invitalia, Ceip, Centro Estero Umbria, Provincia Autonoma di Trento, Politecnico di Torino, Manifattura Domani, Archimede Solar Energy).

Per favorire lo sviluppo del partenariato tra la realtà italiana e giapponese il 2 luglio sono in programma presso la Annex Hall due Seminari (uno dei quali in collaborazione con Ceip e la Camera di Commercio di Torino) di cui alleghiamo i relativi programmi, unitamente al form per la registrazione.
Le Fonti Energetiche Rinnovabili, FER, (solare, termico, fotovoltaico, eolico, idroelettrico, etc.) stanno vivendo una stagione di grande sviluppo e assumendo un peso crescente a livello mondiale. Oltre ad essere inesauribili, queste fonti energetiche sono ad impatto ambientale nullo in quanto non producono né gas serra né scorie inquinanti da smaltire.

In Italia l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili ed in particolare di quella solare, eolica e geotermica, rappresenta una straordinaria occasione per creare nuova occupazione e per ridurre la dipendenza dalle importazioni di greggio, oltre a stimolare la ricerca e l’innovazione tecnologica.
Tra le varie fonti energetiche rinnovabili utilizzate nel settore elettrico, quella idrica ha la maggiore incidenza (70,4%) seguita dalle biomasse e dei rifiuti urbani (11,5%).
Sotto l’impluso degli obiettivi comunitari prefissati però (17% di energie rinnovabili nel 2020) si registra un fonte incremento dello sfruttamento del fotovoltaico/eolico (10%) e del geotermico (8%).

Il Giappone da parte sua punta sulla «green economy» quale strategia di sviluppo economico futuro. Il maggior contributo alla riduzione delle emissioni dovrebbe essere garantito dal risparmio energetico (Energy Conservation Technology Strategy), seguito dall’energia solare, nucleare e di altre fonti energetiche rinnovabili. In particolare il Giappone sta attualmente investendo su produzione geotermica e dei combustibili biologici in linea con l’impegno assunto di ridurre entro il 2020 le emissioni di gas serra nell’atomosfera del 25% a partire dai livelli del 1990. 

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link