Esplode petroliera al largo di Limay

11 Maggio 2006

MANILA: Nella mattina di giovedì 11 maggio alle 8:05, è esplosa al largo delle coste filippine, in prossimità di Limay, nella regione del Baatan, una petroliera della compagnia Shogun.

Sono ancora ignote le cause del disastro, anche se un ufficiale della Shogun, Carlo Gonzales, si è affrettato a dire che il guasto non sarebbe di natura tecnica ma umana.

La petroliera viaggiava priva di carico. Si stava infatti dirigendo verso le raffinerie della Patron (site a Limay, ndr), la principale compagnia petrolifera delle Filippine, dove avrebbe imbarcato petrolio che sarebbe stato poi distribuito a sud dell’isola di Mindanao e nel centro del paese.

Eric Locsin, un funzionario addetto alle operazioni portuali, ha dichiarato che le operazioni di soccorso sono state tempestive. ‘Abbiamo inviato immediatamente un battello da recupero, ma non conosciamo le cause dell’esplosione’, ha detto Locsin.

Il Dottor Ann Cortez, del Centro Medico di Valanga, ha informato che gli unici due feriti, malgrado ustioni su viso e gambe, sono da considerare fuori pericolo.

Marianna Sacchini