Estate giapponese all’insegna della moda italiana

30 Giugno 2008

TOKYO: Passati 16 anni da quando si svolse nel 1992, questa mostra è diventata una

attesa consuetudine, in quanto si tratta dell’unica e più grande mostra di moda

italiana, nella sua totalità, in Giappone.

La conferenza stampa del primo giorno della tappa di Tokyo, il 14 luglio, si

avvale della presenza dell’esperta di Moda, Patrizia Coggiola, che presenta le

tendenze S/S 2009 di abbigliamento donna, uomo e pelletteria.

Raccogliendo le manifestazioni di interesse di numerose aziende presenti alla

scorsa edizione di MODA ITALIA sono stati invitati ad intervenire alla tappa di

TOKYO – 30 buyers coreani e taiwanesi selezionati dagli Uffici ICE di Seoul e di

Taipei. La delegazione sarà riunita per raccogliere indicazioni, e suggerimenti

per definire l’offerta più adatta al mercato dei due paesi asiatici.

L’importanza che la mostra riveste sia per le aziende italiane che per il mercato

giapponese è evidenziata dai numeri di seguito riportati:

33 edizioni della mostra, compresa la presente

60 Partecipanti

4 new comers

4.000 visitatori attesi (2.800 a Tokyo, 1.200 ad Osaka)

21 uscite pubblicitarie

18 testate locali sulle quali sono state effettuate le inserzioni

10.000 inviti a visitare la mostra effettuati su tutto il territorio giapponese

4.500 copie del catalogo espositori realizzato, da distribuire durante la mostra

ed in occasioni successive

50 giornalisti attesi complessivamente alle due conferenze stampa

Tutte queste azioni permettono una notevole copertura dell’evento, oltre a dare

l’opportunità alle aziende, di inserirsi nel mercato, o, se già presenti in Giappone,

di sviluppare ulteriormente il proprio volume d’affari.

I dati statistici riferiti all’anno 2007 vedono, nella graduatoria delle importazioni

giapponesi dall’Italia per suddivisione merceologica doganale HS, al primo e

terzo posto rispettivamente le voci Lavori di cuoio o di pelle (116 miliardi di Yen

in valore, +3,3 rispetto all’anno 2006) e Vestiario e accessori in tessuto (77

miliardi di Yen, +2,2).

Al 7º ed al 8º posto della stessa graduatoria troviamo le voci Calzature e

Vestiario ed accessori a maglia.

Redazionale

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)