Cina e Thailandia: parte il progetto della nuova linea ferroviaria 

a cura di: Lorenzo Riccardi

Archiviato in: in
cina thailandia nuova ferrovia

L’annuncio ufficiale è arrivato solamente in occasione della cerimonia di apertura dei lavori presso la stazione di Chiang Rak Noi (Thailandia), ma la notizia del nuovo progetto che vedrà Cina e Thailandia cooperare alla costruzione della rete ferroviaria del paese ASEAN era tra i piani infrastrutturali di Pechino di lungo periodo.

La linea, che che si estenderà per circa 845 km, oltre ad essere la più avanzata del paese, potrà impiegare treni in grado di raggiungere 250 km orari di velocità. I lavori, divisi in quattro fasi, saranno svolti dalla China Railway Corporation (CRC) attraverso un apporto tecnologico in grado di garantire l’efficienza dei trasporti, e porre il livello di servizio sugli standards internazionali.

Entrambi i governi hanno avuto un ruolo determinante nel dare vita a questo progetto, come testimoniato dai diversi incontri preliminari tra i responsabili dei rispettivi ministeri dei trasporti e dalle comunicazioni di Li Keqiang e Prayuth Chiang-ocha. Per Pechino e la CRC, questa opportunità ricopre un ruolo fondamentale nello sviluppo internazionale del comparto ferroviario cinese.

Per la Thailandia, il progetto costituisce una scommessa sulla crescita economica grazie alle opportunità occupazionali che si prevedono nei prossimi anni. Importante sarà inoltre lo sfruttamento dei vantaggi logistici come centro di snodo dei trasporti nell’area del Sud-Est asiatico.

Lorenzo Riccardi

Lorenzo Riccardi

Insegna fiscalità asiatica presso Shanghai Jiao Tong ed è Adjunct Associate Professor alla Xian Jiao Tong Liverpool University. Si è specializzato in fiscalità internazionale all'IBFD di Kuala Lumpur e nel 2016 ha conseguito una borsa di studio per un progetto di dottorato di ricerca sulle economie del Far East presso Shanghai University. E’ segretario dell’Associazione degli Accademici italiani in Cina ed e’ stato ammesso come International Associate dell’American CPA Association, membro di Australia CPA, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti, del Registro dei Revisori in Italia e International Affiliate dell’Hong Kong Institute of CPAs. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ha ricoperto ruoli nella governance di istituzioni e gruppi societari, tra cui Giorgio Armani, Trussardi e Pomellato. E' socio dello Studio di consulenza RsA (www.rsa-tax.com), specializzato in Asia e paesi emergenti e ha ricoperto ruolo di Board Director della Camera di Commercio Italia-Vietnam, della Camera Italiana in Cina e di Chief Representative di Unimpresa a Shanghai. Ha pubblicato per Il Sole 24Ore Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam, per Maggioli Editore cura le guide dei paesi dell’Asia Orientale e per Wolters Kluver è il responsabile della banca dati Asia. E’ membro del comitato scientifico di Corriere Asia e Fiscalità Estera. Per l’editore Springer cura una collana di testi su temi in ambito contabile e fiscale legati alla Cina e i suoi testi sono stati pubblicati in lingua italiana, cinese, portoghese ed inglese. Contatti: Website / LinkedIn

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link