Geely Automobile guarda alla Malesia

26 Maggio 2006

Il produttore cinese di auto Geely Automobile spera in un allentamento delle restrizioni imposte dalla Malesia alle vendite dei veicoli che costruirà nella regione del Sud-est asiatico. In base alle leggi attuali, la società è autorizzata a vendere solo il 20% delle vetture localmente prodotte nel Paese. Geely inizierà la produzione delle sue auto in Malesia a partire da settembre con una capacità annuale di 30.000 unità. La società, localizzata nella provincia orientale del Zhejiang ha firmato un accordo con il partner malese per l’assemblaggio di auto col proprio brand. Attualmente sono quasi 20 le società straniere produttrici di auto che svolgono l’assemblaggio in Malesia, il secondo mercato automobilistico nell’Asia del sud-est. Nel 2005, le vendite di auto nella regione sono balzate al 38%, pari a 522 mila unità. I due brand locali leader nel Paese, Proton e Perodua, controllano i 3/5 del mercato. Anche la Hefei Automobile, partner della Mitsubishi Motors, e la Chang’an Motor, che possiede una joint venture con Ford Motor e Suzuki Motors in Cina, stanno progettando di costruire auto in Malesia.